• Facebook - White Circle
  • Twitter - White Circle
  • Instagram - White Circle

©2019 by Virtual Gaming Italia©

Virtual S.a.s. di Maestranzi Giacomo - Via Bruno de Finetti, 19 38123 - Trento (TN) Italia - P.IVA e C.F. 02519260224 - REA n° TN - 230616 

CORRERE PER VINCERE,
FARE UN LAVORO DELLA PROPRIA PASSIONE.
CON IMPEGNO, ARRIVARE IN CIMA SFRUTTANDO UNA POSSIBILITA' DANDO IL MASSIMO...SEMPRE!!

Nato il 22/07/1995 di Siracusa, a soli 23 anni Marco viene scelto come pilota ufficiale per Virtual.
Ma conosciamolo un pò più da vicino.

-DA DOVE NASCE LA TUA PASSIONE PER IL SIMRACING?
I Videogiochi e lo sport sono da sempre stati una passione, nel 2011 ho iniziato a correre campionati su F1  e Project Cars,ma quando ho provato Gran Turismo ho capito che quella era la passione che non mi avrebbe più abbandonato.

-COME HAI CONOSCIUTO VIRTUAL ED IL GT-SPORT TEAM?
Inizialmente correvo con il team dei Cobra Racing, un giorno Billy e Vice(Giuseppe C.) organizzarono un’evento per i quali vennero selezionati i piloti migliori del Cobra Racing, partecipai alle selezioni e venni subito scelto.
Da quel momento in poi Billy e Giuseppe Catalbiano mi hanno sempre guidato credendo in me con il GT SPORT TEAM.
Ho corso tanto con loro e con loro sono cresciuto finchè non sono stato notato da Virtual, che mi ha contattato e scelto come pilota.

-QUANDO HAI CAPITO CHE AVRESTI POTUTO FARE DELLA TUA PASSIONE QUALCOSA DI PIU?
Sicuramente quando feci il record di Kyoto Yamagiwa e quando vinsi il campionato Miky Biason con MOTORSport ITALY furono grandi soddisfazione ed un ulteriore conferma fu l’arrivare nei primi top 10 di gran tirismo.

-COM’E’ PASSARE DAL PAD A POSTAZIONE E VOLANTE?
E’ stato abbastanza difficile imparare a restare in pista e devo ancora allenarmi per recuperare 1 secondo 1 secondo e mezzo. Ma sono fiducioso che in poco supererò i tempi che avevo col pad
.
-OBBIETTIVI PER IL FUTURO?
Beh, sicuramente gareggiare in eventi ufficiali FIA e...puntare alla VITTORIA!

-ULTIMA DOMANDA MA NON MENO IMPORTANTE
DA DOVE VIENE IL NOME MSC?
E’ un tributo a Micheal SChumacher che da sempre è stato il mio mito.